Con Alitalia tariffe più leggere per/da il Nordamerica.

la nuova ammiraglia di Alitalia: Boeing 777-300ER

    A bordo sempre più leggeri. Dopo avere introdotto già da qualche anno la tariffa Light sulle tratte domestiche ed alcune intraeuropee (leggi qui), ora Alitalia si allinea alle richieste del mercato e alle proposte HBO – Hand Baggage Only – delle compagnie low-cost, introducendo Economy Light anche sulle tratte transcontinentali per il Canada e gli Stati Uniti. A differenza della prima, la seconda vale anche sui voli in code share.

    Dal 10 aprile 2018 si potrà volare sul Nord Atlantico con biglietti che partono da €342 andata e ritorno.

    Più nel dettaglio, ecco di seguito ciò che è incluso nella tariffa Economy Light:

    – check-in su web e postazioni fast check.in

    – 1 bagaglio a mano max 8kg + 1 accessorio (zainetto, borsa porta PC, borsa da donna)

    – scelta del posto gratuita se effettuata entro il 31 marzo 2018

    – snack, pasti e bevande a bordo

    – accredito MilleMiglia

    – intrattenimento e auricolari gratuiti

    – utilizzo delle lounge e dei fast track in base al tier di appartenenza

    Questo, invece, non è incluso:

    – bagaglio in stiva che può essere acquistato al costo di €50 a tratta per Usa e Canada e $60 da Usa e Canada (più dettagli qui Economy Light e qui per le altre tariffe.

    – scelta (dopo il 1 aprile 2018) e cambio del posto, l’assegnazione del posto è compiuta automaticamente dal sistema di prenotazione; scelta del posto possibile al costo di €20 per Usa e Canada, $25 da Usa e Canada

    – cambio della prenotazione non consentito

    – rimborso non consentito

    Alitalia vola da Roma FCO verso Toronto YYZ, Boston BOS, Los Angeles LAX, Miami MIA, New York JFK; da Milano MXP verso New York JFK.

    Lo stesso tipo di tariffe HBO si trovano anche a bordo dei partner della Joint Venture transatlantica: Air France, KLM, Delta.

    2 comments for “Con Alitalia tariffe più leggere per/da il Nordamerica.

    1. Thomas Gambino
      February 26, 2018 at 2:41 pm

      Michele, i am delighted that our AZ has developed a competitive profile as we had discussed on one of your previous postings. Credo che sia il principio di un Rinascimento d’AZ. Bravi!

      a presto Thomas Gambino

      • michelemolinari
        February 26, 2018 at 4:54 pm

        Hey Thomas 🙂
        Since AZ went bankruptcy and under controlled administration it’s performing much better … can you believe that?!
        From now on depends on who buys it. We’ll see what the future brings.
        ciao
        Michele

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *