Miles & More: nuovo schema di accredito delle miglia premio.

le compagnie del Lufthansa Group: Lufthansa, Austrian Airlines, Brussels Airlines, Eurowings e SWISS

Anche il Lufthansa Group (Lufthansa, SWISS, Austrian Airlines, Eurowings a Brussels Airlines) si allinea con la tendenza del mercato mondiale e cambia il sistema di assegnazione miglia premio dal 12 marzo 2018: da una struttura basata sulla distanza percorsa si passa ad un nuovo schema che moltiplica il prezzo del volo espresso in euro, il costo del biglietto sommato ai supplementi applicati dalla compagnia aerea, per un fattore fisso che dipende dallo status del frequent flyer e in alcuni casi dalla compagnia con la quale si vola.

Nel caso in cui il passeggero voli con una compagnia del Gruppo, o altre partner del programma Miles & More, e non appartenga a nessun livello elite, il fattore di moltiplicazione è uguale a 4.

Per i passeggeri con status di Frequent Traveller, Senator e i Soci HON Circle il fattore di moltiplicazione sale a 6 se il volo è stato effettuato con Lufthansa, SWISS, Austrian Airlines, United Airlines, Air Canada, LOT Polish Airlines, Adria Airways, Air Dolomiti.

Sempre per i passeggeri elite il prezzo del biglietto viene invece moltiplicato per un fattore uguale a 5 se il volo è stato effettuato da Eurowings, Brussels Airlines o altre compagnie partner del programma Miles & More.

In pratica l’Executive Bonus, ulteriore accredito specifico per le fasce elite, che nel sistema basato sulla distanza valeva 25% e 50% rispetto all’accredito base, rimane uguale e viene trasferito in uno specifico fattore di moltiplicazione.

Il nuovo sistema viene applicato a tutti i biglietti acquistati tramite un canale di prenotazione diretto di una compagnia aerea del Gruppo Lufthansa. Se i biglietti sono acquistati tramite un portale online o un’agenzia viaggi è fondamentale verificare il numero del biglietto, perché solo nel caso in cui inizino con 220 (Lufthansa), 724 (SWISS), 257 (Austrian Airlines), 082 (Brussels Airlines), 104 (Eurowings), si applica il nuovo sistema.

Fanno eccezione alla regola i biglietti acquistati tramite tour operator nel qual caso, indipendentemente dal numero del biglietto, viene applicato il sistema di accredito miglia in base alla distanza e alla classe di prenotazione.

Il nuovo sistema non vale per l’accredito di miglia Status, che continuano ad essere assegnate con il sistema utilizzato sino ad ora e, per il momento, a rispettare gli stessi livelli di qualifica.

Nel caso in cui il biglietto acquistato sia per un volo in code share l’assegnazione delle miglia avviene in base al fattore della compagnia aerea che opera il volo e allo status di frequent flyer del passeggero. Per i soci M&M il fattore è 4; per gli status elite il fattore è 6 per i voli operati da Lufthansa, SWISS, Austrian Airlines, United Airlines, Air Canada, LOT Polish Airlines, Croatia Airlines, Adria Airways o Air Dolomiti; il fattore scende a 5 per i voli Eurowings e Brussels Airlines. L’elenco completo del nuovo sistema di assegnazione delle miglia specificato per compagnia aerea si trova qui.

Non è comunque una sorpresa che M&M abbia scelto di seguire la tendenza mondiale: le maggiori compagnie aeree USA e il più agguerrito concorrente europeo, il gruppo Air France – KLM, sono già passati e sistemi simili. Per AF – KLM il nuovo schema è in vigore dal novembre scorso, anche se le fasce più alte di frequent flyer guadagnano 6 miglia se Silver, 7 miglia se Gold e 8 miglia se Platinum per ogni euro speso.

La nuova struttura non è poi così diversa dalla precedente. I bonus di assegnazione delle miglia, le compagnie più vicine al Gruppo, i partner più fedeli di code share, rimangono sostanzialmente invariati. Quello che cambia è l’occhio di riguardo verso i clienti disposti a pagare di più, anche per lo stesso posto nella stessa classe di volo. I maggiori beneficiari della nuova politica sono sicuramente loro, mentre si tende a lasciare indietro i passeggeri di economy class alla ricerca del prezzo stracciato. Ecco un’altra conseguenza globale delle scelte tariffarie aggressive portate avanti dalle compagnie low-cost.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *