La nuova Eurowings, così Lufthansa risponde alle low cost.

EW eurowings-a320-200-and-a330-200-14fltlrw

Airbus A320-200 e A330-200

Le low-cost fanno sempre più paura ora che, dopo il mercato del corto raggio, guadagnano miglia su miglia anche in quello del lungo raggio. (Leggi qui la notizia su Norwegian Long Haul).

La risposta alla sfida del Gruppo Lufthansa passa attraverso la riorganizzazione delle così dette wings, Eurowings EW e germanwings 4U: la fusione dei due vettori porterà da quest’anno alla nuova Eurowings, cambia anche la livrea, che nelle intenzioni sarà competitiva sia sul corto che lungo raggio nel mercato delle LCC. Muore così il brand germanwings, buono nel concetto ma pessimo nel nome e pure nei colori.

Il corto raggio. Inizialmente le due compagnie continueranno ad operare con livree ed equipaggi propri ma sotto l’egida di EW; l’attuale flotta di 23 Bombardier CRJ900 sarà sostituita da 23 Airbus A320 da qui al marzo 2017, ai quali se ne dovrebbero aggiungere un’altra ventina per una flotta costituita esclusivamente dallo stesso modello.

Per il lungo raggio, sempre sotto il marchio Eurowings, LH ha firmato una lettera d’intenti con SunExpress XQ, la joint venture che opera con Turkish Airlines TK, per l’utilizzo di equipaggi a bordo di 3 Airbus A330-200, ai quali se ne aggiungeranno poi altri 4. Il long haul volerà da Colonia / Bonn CGN verso la Florida, il Sud Africa e l’Oceano Indiano.

La nuova EW manterrà il concetto di focus sulla qualità, per differenziarsi dalla maggior parte delle compagnie low-cost, mentre userà la struttura tariffaria di 4U: Best, Basic e Smart, con benefit, quali bagagli e miglia di Miles & More, crescenti.

3 comments for “La nuova Eurowings, così Lufthansa risponde alle low cost.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *