La nuova Alitalia prende forma.

AZ in flight

Per la prima volta dal 2009, nel trimestre presente, Alitalia raggiunge e supera l’80% di load factor, segno di un ritrovato rapporto positivo con il pubblico. Ma non bisogna dormire sugli allori, e in questo contesto Montezemolo e Hogan, presidente e vice presidente, annunciano come sempre più probabile e in linea con il piano industriale il raggiungimento del profitto nel 2017.

Gli obbiettivi si raggiungono attraverso innovazione, diversificazione dell’offerta e lavoro; vediamo i dettagli.

– nuove rotte: dal 2016,  maggio e giugno rispettivamente, Alitalia volerà verso Santiago del Cile SCL e Città del Messico MEX, destinazioni che al momento non hanno collegamenti diretti con Roma FCO. In questo modo AZ porta a 5 le destinazioni in America Latina e a 10 in totale quelle nelle Americhe. Dal 4 novembre 2015 LATAM, holding sudamericana con base in Cile, inaugura un collegamento tra Santiago del Cile SCL e Milano MXP, però via San Paolo GRU.

– restyling della flotta: dopo il disegno della nuova livrea verrà introdotto un rinnovamento completo delle cabine con l’introduzione di nuovi interni e poltrone in pelle sia sul lungo che medio raggio; inizio lavori a novembre e termine previsto primavera 2016. Per la classe business sul lungo raggio, che ricordiamo è full flat, è prevista l’introduzione di nuove poltrone rivestite da Poltrona Frau, lavori a terminarsi per autunno 2016

– connettività a bordo: servizio di internet ed email, che già si sta inserendo sul lungo raggio, verrà esteso anche al medio raggio, facendo di Alitalia una delle poche compagnie aeree europee ad offrirlo su tutta la flotta

– servizio di chauffeur: per i clienti di business class diretti ad Abu Dhabi AUH e New York JFK sui voli diretti da Roma FCO, Milano MXP e Venezia VCE (leggi qui, in English here)

– nuove lounge: rinnovamento interni e nuove lounge a Roma FCO, Milano LIN, Milano MXP, Napoli NAP, Catania CTA e New York JFK

– istruzione del personale: oltre 1800 tra assistenti e personale di terra AZ ha frequentato corsi di specializzazione ad Abu Dhabi presso Etihad Airways, e presto verrà inaugurato un nuovo training center

– nuovo sito: alitalia.com verrà rinnovato e integrato con nuove funzioni.

A Roma FCO è inoltre prevista, per fine 2016, l’apertura di un nuovo terminal dedicato esclusivamente ad Alitalia per facilitare arrivi, partenze e connessioni, si chiamerà F.

AZ biz class FrauLe nuove poltrone di business class sul lungo raggio

Cortesia e diversa, migliorata, attenzione nei confronti del passeggero, sia a bordo che a terra, già si cominciano a percepire per i viaggiatori di Alitalia. Bisogna consolidare i livelli raggiunti e introdurne altri.

L’apertura di 2 nuove rotte è un passo avanti, ma ancora poco considerando il ritmo di espansione di altre compagnie europee. Perché non mettere nel mirino anche il Nord America, Seattle e San Francisco per esempio. Il rinnovamento della flotta è un passo eccellente, si potrebbe pure pensare ad un IFE più moderno e ad una attenzione per i particolari che ancora manca, come ad esempio per le riviste di bordo spiegazzate o assenti e gli annunci gracchianti e in un inglese spesso maccheronico o comunque pieno di errori, se veramente si aspira a trasformare Alitalia in una compagnia a 5 stelle.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *