Category: aviation business

La nuova livrea di Lufthansa.

la nuova livrea di Lufthansa su un Boeing 747-8

    Signore e Signori, ecco a voi la nuova livrea di Lufthansa.

    Come spifferavano sottovoce e a denti stretti i bene informati, è rimasta l’iconica gru ma se n’è andato il giallo oro che a me tanto piaceva. Sniff, sniff.

    A tutto ci si abitua, l’Evoluzione è in continuo movimento, ma le prime impressioni sono per un lavoro compiuto a metà.

    I pro:

    • è molto, molto elegante, e per una compagnia che ha recentemente aggiunto la quinta stella Skytrax, questa è la ciliegina sulla torta
    • la fascia di colore avvolge tutta la fusoliera, aggiungendo dinamicità al disegno
    • due soli colori: minimal but effective
    • bello il blu scuro con una tonalità di metallico, ispira brio e velocità controllata #LufthansaBlue (RAL 5022 Night blue)
    • non ci sono colori sgargianti che fanno low-cost (cit. L.)
    • la scritta mantiene il font classico

    I contro:

    • dov’è andato il giallo oro che tanto mi piaceva? e che, tra le altre cose, aveva il grosso vantaggio di essere identificabile ancora prima che si potesse leggere la scritta, ad esempio nei banchi in aeroporto, sulle piste di atterraggio affollate, sulle etichette del bagaglio a mano, nelle boarding card. Era ormai conosciuto come: Lufty yellow #LufthansaYellow. (RAL 1028 Melon yellow).
    • lo schema grafico ricorda molto quello di Alitalia … ma non è LH che cerca di comprare AZ?! – follower!
    • nella moltitudine è una livrea che si confonde con molte altre dallo schema simile, manca personalità
    • è probabile un aggiornamento in tutto il collaterale (banchi di aeroporto, segnaletica, etichette bagaglio, merchandising, boarding card, email, mobile app, etc.) che, vista la scelta di due colori poco originali e che non si evidenziano tra gli altri, ne ridurrà l’identità

    dettagli della nuova livrea – courtesy of Lufthansa

    Voi che ne pensate, vi piace? C’è qualcosa che cambiereste a questa livrea o trovate che così sia perfetta?

    Premiate Alitalia e Lufthansa: migliore cucina e 5-Stelle.

    la speciale livrea per commemorare la quinta stella Skytrax su un Boeing 747-8 di Lufthansa

    Regali di fine anno e che fanno ben sperare per quello appena iniziato. Le due compagnie europee, per il momento ancora concorrenti nei cieli, portano a casa riconoscimenti prestigiosi dalla comunità internazionale dei viaggiatori e dei consulenti.

    Alitalia è stata premiata come Best Airline cuisine da oltre 22.000 frequent flyer consultati dal mensile Usa Global Traveler. Per l’ottavo anno consecutivo, un primato nel primato, la compagnia italo-emiratina viene considerata la migliore per qualità dei pasti a bordo, abbinamento dei vini, ovviamente italiani, e ideazione dei menù che perfettamente esprimono l’eccellenza della tradizione enogastronomica della Penisola. Nella classe business, Magnifica, dei voli di lungo raggio è attivo il servizio Dine Anytime, che lascia libera scelta al passeggero di cenare o pranzare all’ora che preferisce. Il menù è sempre ispirato alle tradizione regionali, così come i vini che vengono suggeriti in modo che il passeggero possa compiere un viaggio all’interno del viaggio. Questo è un assaggio della cantina di Alitalia.

    L’eccellenza della cucina di AZ è indiscussa: la ricercatezza delle ricette, la freschezza degli ingredienti e qualità dei piatti sono all’apice del mercato. Altrettanto non si può dire del servizio complessivo, tant’è vero che la compagnia è ancora valutata 3-Stelle, navigando nel mare della mediocrità.

    Lufthansa, dal canto suo, ha invece completato la rincorsa al massimo riconoscimento mondiale della qualità a bordo e del servizio a terra: è stata insignita della quinta stella da Skytrax. L’agenzia di consulenza britannica, leader mondiale nel settore delle valutazioni nell’industria dell’aviazione civile, ha premiato la compagnia tedesca per il “premium service” e il “first-rate comfort”.

    Di sicuro LH si merita appieno la quinta stella per quanto riguarda servizio al passeggero, sia a bordo che a terra, e la eccellente qualità nelle quattro classi di volo (economy, premium economy, business e first), anche se la business class, per la densità e la bizzarra disposizione dei sedili, sicuramente non vincerebbe un primo premio se considerata da sola al confronto della concorrenza. Pare che LH si sia resa conto dell’errore compiuto nell’ultimo upgrade dato che ha presentato da poco un nuovo business class concept; ma dovremo aspettare il 2020 per provarlo.

    Qui l’elenco delle 10 compagnie considerate 5-Star Airlines.