Senegal Airlines, cresce l’aviazione in Africa.

sen1In un  continente come l’Africa, che pur si muove poco dal punto di vista dell’aviazione civile, spunta saltuariamente una novità interessante. E se negli ultimi anni si sono fatte notare la crescita di Ethiopian Airlines ET e la nascita della nigeriana Arik Air W3, bisogna segnalare anche l’interessante prima infanzia di Senegal Airlines DN, nata solo due anni fa in una zona che era rimasta orfana di Air Afrique RK,  scomparsa nel 2002. La nuova arrivata (2011) è guidata dall’italiano Edgardo Badiali, che ha alle spalle alcune esperienze di gestione poco fortunate come Swissair SR, MyAir 8I e Volare VE, ma anche alcune più riuscite, soprattutto in India: GoAir G8 e Jet Airways 9W, oltre ad essere stato fra i fondatori dell’associazione europea delle low cost (ELFAA). Senegal Airlines nasce come partnership fra lo Stato senegalese e il settore privato con un azionariato rispettivamente al 36% e al 64%.

Nella parte pubblica figurano alcune partecipate come due società aeroportuali, la IPRES (Institution de Prevoyance Retraite du Senegal) e la versione locale della Cassa Depositi e Prestiti. L’hub è l’aeroporto di Dakar Yoff DKR, intitolato al primo presidente, poeta ed eroe dell’indipendenza, Léopold Sédar Senghor. Per quanto riguarda la flotta e le rotte, bisogna dire che al momento la vocazione della giovane compagnia rimane su un livello appena sopra quello regionale. Vengono infatti schierati solo tre Airbus A320 e un ATR 72 e del resto le 15 destinazioni sono tutte in Africa occidentale o al massimo centrale. Solo due i voli interni: da Dakar a Ziguinchor ZIG e a Cap Skirring CSK, nel sud del Paese. La dimensione intercontinentale per il momento è fuori portata, anche se nell’operativo viene segnalato un Dakar-Bruxelles BRU, operato dal partner Brussels Airlines SN, da sempre presente sulla tratta, ereditata dall’antenata Sabena.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *