Ci sono due dottori a bordo?

doctor

Ieri ho postato la notizia del programma Smiling Doctors di Turkish Airlines, qui, e giusto oggi mi cade l’occhio sul programma simile di Lufthansa: Medici a Bordo, che pure offre 5000 miglia omaggio alla iscrizione, qui.
In più, rispetto al programma turco, quello tedesco specifica che “la sua posizione giuridica come medico trattante è tutelata: nell’ambito di un’assicurazione contro la responsabilità civile verso i terzi che Deutsche Lufthansa AG ha stipulato per casi analoghi, lei è tutelato personalmente da eventuali diritti di regresso del passeggero trattato. Il dolo è naturalmente escluso. Questo esonero dalla responsabilità è valido per i medici e gli operatori competenti in materia”.
Wunderbar!

A questo punto dobbiamo solo sperare due cose: la prima di non avere bisogno di un dottore, ma nel caso che sì, che il dottore si faccia avanti … e lo dico dopo avere letto i post di commento alla notizia di Doctors on Board / Medici a Bordo su un sito di Frequent Flyers. Allora, un piccolo sunto: ci sono dottori che si lamentano di essere intervenuti in situazioni di emergenza perché “insomma stavo andando in vacanza”, e un’altro che “se anche fossi un dottore non mi registrerei (e quindi in situazioni di bisogno probabilmente non si farebbe avanti) perché 5000 miglia sono una miseria”.
Il prossimo prima di tutto.

Avete esperienza di voli dove si è richiesto l’aiuto di un dottore? Chi si è fatto avanti? Il volo è stato deviato dalla destinazione originale?

2 comments for “Ci sono due dottori a bordo?

  1. Simone
    March 3, 2014 at 10:38 pm

    Ciao premetto che sono un viaggiatore molto assiduo +130 voli/anno molti dei quali con LH. Mediamente mi capita 2/3volte all’anno che ci sia una richiesta di medico a bordo , prevalentemente sui voli lungo raggio. Si è sempre fatto avanti più di un medico, una volta era 35 tutti di ritorno da una conferenza …. Parlando con un assistente di volo ho scoperto che statisticamente su 97% dei voli LH c’è un medico a bordo. Fortunatamente non mi è mai capitato un dirottamento per ragioni mediche. Saluti

    • michelemolinari
      March 4, 2014 at 10:30 pm

      Ciao Simone, e complimenti per la frequenza dei voli!!! Ho fatto due conti e mi risulta che ti imbarchi almeno ogni 3 giorni … wow, sei un Million Miles Man!
      Una percentuale del 97% è rassicurante, quasi più sicuro che attraversare la strada!
      Io volo meno di te ma una volta ci hanno dirottato su Cairns, volo da Hong Kong a Auckland … è stato un diversivo, ma per qualcuno di sicuro non una bella esperienza 🙁
      Saluti e grazie per scrivere 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *