C’è un dottore a bordo?

smiling_doctors_en_475x260

Ci sono annunci che non si vorrebbero mai ascoltare, tra questi “C’è un dottore a bordo?” mentre, a 10mila metri di quota, sorvoliano un oceano sconfinato o terre desolate. Incrociando le dita si spera che ci sia un dottore a bordo e che il passeggero che ne ha bisogno si rimetta presto.
Turkish Airlines, eletta migliore compagnia aerea europea nel 2011 e 2012, è convinta che in caso di emergenza più dottori ci sono a bordo meglio è. E così ha lanciato una promozione, un bonus di 5000 miglia, per ogni dottore che si iscriva al programma di frequent flyer Miles&Smiles.
Nessuna limitazione per l’iscrizione, il bonus è una tantum e l’unico impegno richiesto è che i dottori registrati offrano assistenza in condizioni di necessità.
Per l’iscrizione qui.

1 comment for “C’è un dottore a bordo?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *