Alla caccia di nuovi clienti: Spring e Jetstar.

art-Spring-Airlines-China-620x349La linea di demarcazione tra LCC low cost carriers e Legacy, o full service, carriers si sta facendo sempre più sottile, e a volte quasi inesistente. I vettori tradizionali abbassano i prezzi e ristrutturano le tariffe in fasce per captare un pubblico più vasto pur mantenendo il valore qualitativo della marca, mentre le compagnie economiche introducono servizi aggiuntivi per rendere più appetibili, sostanzialmente meno spartani, i voli. Il fine ultimo è sempre lo stesso: aumentare la base di possibili clienti.

Gli ultimi esempi, nella regione Asia – Pacifico, sono Spring Airlines e Jetstar Hong Kong. La prima, vettore low-cost, ha introdotto SpringPlus, la business class di alto livello ma a prezzi modici, e SpringPass, il programma di frequent flyer. La seconda è frutto di una joint venture tra China Eastern Airlines MU e Qantas QF, entrambe consolidate legacy carriers.

Spring Airlines 9C, sino al 2013 l’unico vettore low-cost cinese, ha base a Shanghai. Il nome inglese adottato dalla compagnia è Spring, primavera, mentre la traduzione letterale del carattere cinese significa Spring and Autumn, primavera e autunno.

Jetstar Hong Kong JM opera voli da Hong Kong HKG su 5 destinazioni cinesi e verso l’Australia, il Giappone, le Hawaii, la Nuova Zelanda, le isole Fiji e i Paesi del Sudest asiatico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *