Tag: Reykjavik KEF

Vancouver: consigli di visita per viaggiatori.

panorama di Vancouver al crepuscolo (cropped) – ©Matthew Field, http://www.photography.mattfield.com

Vancouver, nell’estremo sud ovest del Canada, è la quarta città più densamente popolata di tutto il Nordamerica, e Greater Vancouver, la città e l’area metropolitana circostante, sono la zona urbana più etnicamente e linguisticamente eterogenea del Paese. Separata dall’Oceano Pacifico dalla grande Vancouver Island, si affaccia sul Salish Sea ed è circondata da cime che rimangono innevate anche in piena estate e sono alla vista pure dal centro città. Gode di un clima temperato e di inverni relativamente miti, per gli standard canadesi, ed è costantemente tra le prime città al mondo per l’elevata qualità di vita ma anche per gli alti costi del mercato immobiliario.

Come organizzare la visita: Tourism Vancouver è il portale che tiene informati su tutte le attività culturali e sociali che si svolgono in città. La valuta è il dollaro canadese, ma le carte di credito e i metodi di pagamento elettronici sono così diffusi che si possono tenere in tasca giusto pochi spiccioli.

Come muoversi: Downtown Vancouver si può visitare a piedi, ma molti dei luoghi interessanti si trovano fuori dal centro. Vancouver Taxi offre un buon servizio e hanno pure una app per il cellulare; i mezzi di trasporto pubblico, veloci ed efficienti, sono gestiti da TransLink: per viaggiare è necessaria una Compass Card che si può comprare qui, oppure si paga a bordo con monete, circa 2,5 dollari canadesi. A Vancouver non ci sono servizi quali Uber o simili.

la facciata neoclassica della Vancouver Art Gallery in Robson Square

Come rimanere collegati: roammobility offre contratti prepagati per viaggiatori, le SIM vengono spedite a casa o in albergo. Per chi avesse un tourist plan con T-Mobile per un viaggio negli USA con una aggiunta di 5US$ mensili si può estendere il servizio anche al Canada. Praticamente tutti le caffetterie, bar e ristoranti, e la maggior parte dei musei, offrono wi-fi gratuito ai loro clienti.

Quali musei: assolutamente da non mancare è la Vancouver Art Gallery: opere del Gruppo dei Sette, pittori di panorami canadesi; fotografie della Vancouver School of Photoconceptualism, come Jeff Wall e Ian Wallace; numerose opere di Emily Carr, pittrice modernista e post-impressionista canadese. Altri musei si trovano concentrati nel campus della UBC University of British Columbia, e sono: MOA Museum of Anthropology, con una splendida e ricca collezione per qualità e quantità di manufatti di Nativi nordamericani e di popolazioni del Pacifico; Beaty Biodiversity Museum, museo di scienze naturali; The Morris and Helen Belkin Art Gallery, galleria di arte contemporanea; UBC Botanical Garden, il più vecchio e uno dei più vasti giardini botanici universitari in Canada; nei pressi si trova il Nitobe Memorial Garden, un tradizionale giardino giapponese.

English Bay beach sul lato occidentale di Stanley Park

Cosa vedere: la vista delle montagne innevate in lontananza e delle acque del Salish Sea accompagna costantemente nella visita a ricordare che, nonostante la densità di grattacieli di Downtown, la Natura è sovrana in questa parte del pianeta. Stanley Park è un enorme parco urbano interamente circondato dalle acque della baia e situato proprio in fondo a Downtown Vancouver; ci sono pure alcune spiagge, English Bay beach è la più frequentata e organizzata.

Cosa non mancare: la visita al campus e ai musei di UBC non si può dire conclusa senza una discesa alle spiagge libere che circondano la penisola attraverso splendidi boschi di altissime conifere e latifoglie. Numerosi sono i sentieri bene indicati e in ottimo stato, anche i 400 e più gradini che dall’altopiano portano all’altezza del mare.

manufatti dei Nativi Nordamericani al MOA Museum of Anthropology

Come viaggiare dall’aeroporto alla città, e viceversa: Canada Line è la monorotaia che unisce Vancouver YVR, sia international che domestic terminals con Downtown Vancouver in circa 30 minuti.

Come volarci: l’aeroporto di Vancouver YVR, spesso considerato uno tra i 10 migliori in Nordamerica, è un hub di Air Canada che da qui vola verso Londra LHR, stagionalmente Francoforte FRA, e da giugno 2018 anche verso Parigi CDG e Zurigo ZRH. Air France vola da Parigi CDG, AirTransat verso Londra LGW, Amsterdam AMS, Manchester MAN e Parigi CDG; British Airways da Londra LHR; Condor stagionalmente da Francoforte FRA; Icelandair da Reykjavik KEF; KLM da Amsterdam AMS; Lufthansa da Francoforte FRA e stagionalmente anche da Monaco MUC. Alitalia non ha voli diretti su Vancouver YVR ma vola in connessione su Toronto YYZ e poi con i servizi di Air Canada.

dal campus di UBC i sentieri scendono verso le spiagge libere, questo conta 414 gradini nella foresta

images © Michele Molinari – [all rights reserved, ask for license]