Tag: Lufthansa LH

Ashgabat ASB: l’aeroporto dalla forma più originale al mondo.

rendering dell'aeroporto di Ashgabat ASB

rendering dell’aeroporto di Ashgabat ASB

Il Turkmenistan, situato a nord dell’Iran, a sud dell’Uzbekistan e proteso tra le rive del Mar Caspio e l’Afghanistan, è attraversato dall’antica Via della Seta. Per quest’ultima ragione, e per il fatto che riceve poco più di 2000 turisti occidentali all’anno, è un paese con un enorme potenziale di sviluppo turistico.

Per non farsi trovare impreparati nel momento in cui questo dovesse succedere, da poco meno di un anno è stato inaugurato il nuovo aeroporto di Ashgabat ASB che, nonostante abbia una capacità per 1600 passeggeri l’ora, 14 milioni di passeggeri l’anno, riceve a tutt’oggi i voli di solo 6 compagnie straniere: Belavia, China Southern Airlines, flydubai, Lufthansa, S7 Airlines e Turkish Airlines, oltre che essere l’hub di Turkmenistan Airlines; dal 23 dicembre 2016 quest’ultima vola anche a Milano MXP.

il soffitto del terminal principale si ispira a motivi di tappeti tribali

il soffitto del terminal principale si ispira a motivi di tappeti tribali

Ma non sono solo ed escusivamente i numeri che fanno grande l’aeroporto costato 2,3 miliardi di dollari e con una pista di 3800 metri di lunghezza capace di servire i wide-body e i double-deck quali Airbus A380 e Boeing 747-8, è infatti soprattutto l’architettura che ne richiama l’attenzione.

Il terminal principale ha la forma di un falcone, simbolo del Turkmenistan, ed è stato registrato dalla World Record Academy come il “Più Grande Edificio a Forma di Uccello”, mentre il soffitto, decorato con motivi che richiamano quelli dei tappeti tribali, è stato insignito dal Guinness Book of Records come “La più grande superficie con motivi di tappeti tribali al mondo”.

Nello zelo, e nella fretta, di farne un aeroporto simbolo la torre di controllo è stata costruita sul lato sbagliato delle piste, così che il terminal blocca la visuale ai controllori mentre conducono i piloti verso le piazzole e le porte di sbarco.

Tutti i servizi dell’aeroporto sono aperti sulle 24 ore, così come le sale passeggeri, quelle vip, bar e ristoranti, biglietterie e uffici delle compagnie aeree, il duty-free shop, gli sportelli di cambiavalute, la dogana e controllo passaporti, la saletta riservata a madri e bambini.

.

Turkmenistan Airlines T5, il cui slogan è Simbolo di Ospitalità, copre 23 destinazioni con una flotta all-Boeing di 33 aerei passeggeri configurati in due classi di servizio e condotti da equipaggi istruiti in Occidente.

Ilyushin IL76 cargo di Turkmenistan Airlines; la flotta passeggeri è all-Boeing strutturata in due classi

Ilyushin IL76 cargo di Turkmenistan Airlines; la flotta passeggeri è all-Boeing configurata in due classi

La pagina ufficiale dell’aeroporto di Ashgabat su Instagram.

Le carte di credito per accumulare miglia: MilleMiglia e Miles&More.

Ancora poco diffuse, e limitate a solo due programmi di frequent flyer, anche in Italia sono presenti carte di credito che permettono di accumulare miglia, nello specifico per MilleMiglia di Alitalia e Miles&More di Lufthansa.

In confronto ai vantaggi che portano le carte di alcuni Paesi stranieri, ad esempio quelle degli USA e della Gran Bretagna, le carte nostrane sono veramente delle sorelle minori ma, a mio avviso, la mancanza di concorrenza non è dovuta tanto agli istituti bancari quanto al poco uso che si fa in Italia della carta di credito.

Il programma MilleMiglia di Alitalia conta su due prodotti: la carta MasterCard emessa da Intesa San Paolo e quelle emesse da American Express, tra queste ultime analizzeremo la Carta Alitalia Oro.

Miles&More, programma per i frequent flyers di Lufthansa, ma pure Swiss e Air Dolomiti, si avvale dei servizi MasterCard e della banca UniCredit.

Per tutte le carte è necessario essere precedentemente iscritti ai programmi di frequent flyer.

AZ carta intesa

Carta Intesa SanPaolo Alitalia

Intesa SanPaolo sta ritirando tutte le carte di credito emesse nell’ambito della collaborazione con Alitalia. Il recesso dal contratto relativo alla carta avrà effetto dal 30 settembre 2017. Dal 1 luglio 2017 per i titolari del programma MilleMiglia cesserà l’accumulo automatico di miglia.

 

 

AZ amez oro

Carta Alitalia Oro American Express

Si tratta di un prodotto costoso (quota gratuita per il primo anno e di 190€ per gli anni successivi; le carte aggregate sono gratuite se richieste contestualmente alla carta titolare) ma che offre senza dubbio grandi vantaggi in termini di miglia e accesso ai Club Alitalia. Tra le 3 carte cobranded Alitalia commercializzate da American Express, è quella più equilibrata tra costi/benefici. (qui per la Carta Alitalia Verde American Express)

  • Bonus di benvenuto di 10.000 miglia. 1,25 miglia per ogni euro speso, 3 miglia per ogni euro speso in autonoleggi Avis e 3 miglia qualificanti per ogni euro speso in biglietti Alitalia.
  • Accesso immediato al Club Ulisse, che tra gli altri vantaggi permette un bagaglio extra gratuito sino a 23 kg. Per gli anni successivi al primo lo status di Club Ulisse si rinnova con solo 10.000 miglia qualificanti invece che 20.000.
  • Bonus di miglia sufficienti per un biglietto premio per un accompagnatore se in un anno si spendono almeno 15.000€.
  • Check-in ai banchi di business class anche per voli in economy class.

Tutti i vantaggi della carta sono qui.

Carta Unicredit Flexia Gold Miles&More

La carta è disponibile solo per i clienti UniCredit. Quota annuale 100€; costo emissione della carta 10€.

  • Welcome bonus di 2.000 miglia all’attivazione della carta. 1 miglio per ogni 2 euro di spese usando la carta. 1 accesso gratuito alla Lufthansa Business Lounge ogni 12 mesi.

Viste le caratteristiche qui sopra possiamo affermare come non sia una carta che invoglia alla sottoscrizione, ma il vantaggio per i titolari è che la scadenza delle miglia viene sospesa se la si possiede da almeno 3 mesi e si effettua almeno un acquisto al mese; senza questa carta le miglia Miles&More vanno riscattate entro 36 mesi dalla data del credito altrimenti scadono.

Altri caratteristiche della carta sono qui sul sito ufficiale.

 

Alitalia, dov’è la Prima Classe?

di Francesco D’Amico Le scelte aziendali della compagnia ora in amministrazione controllata hanno puntato al ribasso e non alla clientela d’elite. I tre commissari alla direzione della compagnia già di bandiera, come evidenziato dalle continue notizie che escono sulle testate…