Nuovi slot a Tokyo, cambia la geografia dei voli.

Tokyo_Airport_TransfersIl sistema aeroportuale di Tokyo, il terzo più trafficato al mondo dopo quello di Londra e New York, è composto dagli aeroporti di Haneda NHD (a 15 km dal centro di Tokyo) e Narita NRT (60 km).

Dagli Anni 80 Haneda è stato quasi escusivamente utilizzato per voli nazionali, mentre Narita ha gestito quelli internazionali e qualche volo nazionale. Il transfer tra due aeroporti non è semplice in nessun luogo, e neppure in questo caso dove le strutture sono connesse da un treno che compre i circa 50 km di distanza in 60 minuti.

Nel tempo molti passeggeri hanno scoperto e preferito la semplicità di connessioni all’interno di un singolo aeroporto, quello che per 7 anni di seguito, dal 2005 al 2012, è stato considerato il migliore al mondo: Incheon ICN a Seul. Da qui Korean Air KE e Asiana Airlines OZ servono una moltitudine di città del Sol Levante.

La recente ridistribuzione degli slot, della fascia del giorno, tra i due aeroporti di Tokyo intende mantenere la predominanza di Narita come international gateway, ma cercando di spostare su Haneda il traffico business, molto redditizio e che può beneficiare dalla vicinanza con il centro città. Le compagnie aeree sono al lavoro per disegnare nuovi piani e sarà presto chiaro se verranno inaugurati nuovi voli da HND o semplicemente trasferiti da NRT. E’ possibile che negli anni a venire la tendenza sia quella di sviluppare due hub indipendenti nell’aerea di Tokyo sotto la spinta delle due principali compagnie giapponesi, JAL JL e ANA NH, e la sempre crescente attività delle low-cost.

La ripartizione degli slot, in teoria, ha seguito regole di convenienza economica: sono stati beneficiati quei Paesi che offrono connessioni con i principali centri finanziari e commerciali mondiali, ma sono poi subentrate scelte politiche che hanno agitato le acque.

I nuovi slot da Haneda per l’Europa sono un totale di 10: 6 per le compagnie europee (2 per Air France AF, 2 per Lufthansa LH e 2 per British Airways BA) e 4 per le compagnie giapponesi (3 per ANA = 2 su Germania e 1 su Francia; 1 per JAL su Francia). Al momento sia AF che LH hanno scelto di non aumentare le frequenze sul Giappone ma bensì di spostare i voli da Narita a Haneda. All’inizio dell’estate AF conta di aggiungere un terzo volo giornaliero su Tokyo NRT, dai due attuali; si tratta di una scelta forzata dalla volontà di mantenere la stessa capacità di passeggeri, dato che non può volare su HND, durante la fascia giornaliera 06:00 – 23:00, con l’A380 che invece può volare, e precedentemente volava, su NRT. Il divieto è dovuto alla turbolenza che crea il gigante A380 dietro di sé, imponendo una diminuzione di frequenza sull’uso delle piste.

Per lo stesso periodo estivo è prevista una crescita totale di capacità del 4% sulle tratte tra il Giappone e l’Europa.

Alitalia AZ inaugurerà il 2 aprile 2014 il nuovo collegamento Venezia VCE – Tokyo NRT, che si aggiungerà ai voli in partenza da Milano MXP e Roma FCO, per una offerta di posti complessiva del 7% sul totale del mercato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *