Londra LHR – Los Angeles LAX, Air New Zealand NZ1: il segreto delle star.

air20new20zealand

Londra – Los Angeles è una delle tratte più trafficate fra l’Europa e gli Stati Uniti. A farsi concorrenza su quella che è una rotta frequentatissima per star del cinema, della musica e della televisione ci sono svariate compagnie, da American Airlines a Virgin Atlantic, passando per British Airways e United Airlines. Tutte abbastanza mediocri, a mio modesto parere. Ma i viaggiatori meglio informati, fra questi non poche celebrities e il vostro blogger, sanno che il miglior modo per muoversi fra la capitale britannica e Hollywood è con NZ1/NZ2, i voli quotidiani di Air New Zealand che, sulla via da e per Auckland,  fanno scalo a Los Angeles.

Circa un paio di anni fa, il già eccezionale prodotto di questa compagnia fra Heathrow e LAX, è stato ulteriormente migliorato con l’introduzione in servizio dei Boeing 777-300ER, senza dubbio il piú confortevole e tecnologicamente avanzato aeromobile di lungo raggio. La business class è dotata di stupendi sedili disposti a lisca di pesce che garantiscono accesso al corridoio a tutti, grande privacy, eccezionale comodità, un letto confortevole e perfettamente orizzontale di circa due metri di lunghezza, e un sistema di intrattenimento con centinaia di titoli utilizzabile senza interruzione dal momento dell’imbarco sino all’atterraggio. Le altre classi non sono da meno, con innovativi sedili in Economy Premium e i rivoluzionari Sky Couch in Economy, che permettono ad una coppia di trasformare tre sedili contigui in un bel lettone matrimoniale.

I gourmet come me sanno che i Boeing 777-300ER sono dotati della tecnologia che rende i pasti ad alta quota molto più appetitosi, tanto in Business quanto in Economy (anche se il menu delle classi premium, ovviamente, è molto più interessante, oserei dire delizioso). Il miracolo è possibile grazie ai forni a vapore, che non bruciano o seccano il cibo, e permettono di cucinare pietanze che normalmente non ci si aspetterebbe di trovare in aereo.  Inoltre, siccome la Nuova Zelanda ha capito da tempo quanto redditizio il business del vino possa essere, la compagnia kiwi non perde l’occasione per promuovere vini neozelandesi assolutamente eccezionali, all’altezza e superiori a molti vini europei.

Infine, ma non da ultimo, l’eccezionale servizio a bordo, piacevolmente garbato senza essere polveroso, anzi, fa la differenza. Ci sono una freschezza e una rilassatezza veramente uniche nel modo di fare molto ‘nuovo mondo’ del personale di bordo, sebbene l’equipaggio (London-based) conti svariati europei a fianco della compagine neozelandese.   Ho spesso incontrato assistenti di volo italiani che aggiungono all’informalità kiwi un certo savoir-faire molto europeo, rendendo ogni volo con NZ su questa rotta un piacere assoluto.

E per finire, star-spotting garantito: non farò nomi, ma ho visto moltissimi attori, cantanti e tv personalities su questo volo attraverso gli anni. Consigliatissimo, ma mi raccomando, manteniamo il segreto, shhh…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *