Si continua a sorvolare il Mar Caspio nonostante gli avvertimenti dell’ICAO e dell’EASA.

art

Source: Fly Orbit News

Nonostante il bollettino emesso dall’Organizzazione Internazionale per l’Aviazione Civile (ICAO) e dall’Agenzia Europea per Sicurezza dell’Aviazione (EASA), la maggior parte dei vettori che operano voli tra l’Europa e il Sud-est asiatico continua ad attraversare il Mar Caspio, l’Iraq e l’Iran, considerate dalle due organizzazioni internazionali aeree di potenziale pericolo poiché interessate dall’attività militare russa contro ISIS e in appoggio alla Siria.

L’unica compagnia che per il momento tiene i suoi aerei molto alla larga dalla zona a rischio, incrementando anche di una ora il tempo di volo, è Cathay Pacific CX, che opera quotidianamente diversi voli tra le principali città europee, Roma FCO e Milano MXP incluse, verso Hong Kong HKG. La decisione di CX è stata dettata dall’imposizione dell’Hong Kong’s Aviation Safety Authority, che ha trasformato in obblighi per le compagnie che operano sotto il suo controllo le disposizioni emesse dai due organismi internazionali.

Tra i vettori che invece continuano a sorvolare le zone a rischio, spiccano Lufthansa e Swiss che, volando da Monaco MUC, Francoforte FRA e Zurigo ZRH, offrono verso Hong Kong HKG gli stessi sevizi di Cathay Pacific.

Secondo Lufthansa, e quindi la controllata Swiss, non c’è pericolo per gli aerei che operano “a differente altezza rispetto ai missili”. Le due compagnie hanno fatto notare che i bollettini emessi dall’ICAO e dall’EASE non contengono nessun obbligo ed è quindi ragionevole, a loro avviso, supporre che non ci siano rischi per la sicurezza, che “rimane la massima priorità per Lufthansa”.

In ogni caso, stando ai dati in tempo reale di Flighradar24, anche altri vettori come Air France, KLM, Vietnam Airlines, Turkish Airlines e Thai Airways continuano a sorvolare il Mar Caspio durante i loro voli verso il Sud-est asiatico.

Tra le zone a rischio rimangono interdette al volo la Siria, l’Iraq e l’Ucraina orientale, dove, poco più di un anno fa un Boeing 777 di Malaysia Airlines è stato abbattuto da un missile terra-aria.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *