Avios Points, attenti all’omonimo.

avios

Tra le email di oggi mi arriva anche quella dell’estratto conto dell’Executive Club di British Airways … solo che non è il mio. Ci sono quasi 100mila punti Avios e il livello di status è bronzo, no, non è il mio. Ma l’intestazione dice Mr. Molinari, e l’indirizzo è proprio il mio, quello si. Provo a entrare con la mia password, che ovviamente il sistema non accetta, ma siccome l’email è il mio seguo la procedura per cambiarla e in meno di 5 minuti sono dentro.
Si chiama come me, ma non sono io. C’è il numero di telefono, la data di nascita, l’indirizzo di casa e del lavoro, le specifiche dei voli effettuati … io non sono mai stato a Trujillo. La cosa sarebbe pure divertente se non fosse che dimostra un sistema di sicurezza di British Airways assolutamente scadente.
Come ha potuto il mio email scalzare quello di un altro, anche se omonimo ma con tutti gli altri dati differenti, incluso il numero di tessera. E poi, da dove l’hanno preso dato che con British Airways io sono registrato con un altro email; adesso ricordo, quando mi iscrissi tempo fa il sistema rifiutò il mio email perché “già in uso”. Chiamai il Customer Care, e spiegai la situazione all’operatrice che, molto gentilmente confermò che il mio email era già in uso per un account con lo stesso nominativo del mio … ma non riusci ad “afferrare” la differenza d’identità, e dopo due telefonate sullo stesso tono decisi di lasciare perdere visto il muro di gomma.
Morale, sono davanti al computer, che faccio … c’è un numero di telefono, chiamo. Imbarazzo. Figuratevi di ricevere una telefonata da uno sconosciuto ma con un nome e cognome conosciutissimo, il vostro, che ha la chiave dei vostri cassetti digitali e vi dice: “Sono dentro”. Mi faccio dare la sua email, ci metto una password semplice che gli comunico e cambio il tutto. Tutto come prima, e speriamo che duri.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *