Alitalia presidia il mercato verso Oriente.

AZ EI-EJO-Airbus-A330-200_PlanespottersNet

Viene indicato come Presidio dei mercati dall’amministratore delegato di Alitalia Silvano Cassano, e in pratica si traduce nell’apertura di nuove rotte lucrative, così si spera, da regioni ricche, quale è il Veneto, cercando di sottrarre passeggeri a quei vettori che per decenni hanno approfittano della latitanza di AZ sul mercato locale.

Dal 29 marzo è stata infatti aperta la rotta Venezia VCE – Abu Dhabi AUH, volo giornaliero effettuato con Airbus A330 configurato nelle 3 classi: business, premium economy ed economy.

La crescita del mercato mondiale dell’aviazione è verso Est, e le sinergie messe in gioco con Etihad non pensano solo ai passeggeri italiani in viaggio verso il Medio Oriente, il Subcontinente Indiano, l’Estremo Oriente e l’Oceania, ma pure al grande richiamo che su queste regioni esercita il fascino turistico di Venezia.

AZ a330 config 3classiAZ A330 configurazione in 3 classi

Purtroppo, vista la limitazione della flotta che è stata recentemente ridotta a 118 apparecchi di cui solo 22 per il lungo raggio, l’apertura di nuove rotte ha comportato la chiusura del Venezia VCE – Tokyo NRT; l’aeromobile viene usato sulla rotta per Abu Dhabi. Venezia perde così, almeno per il momento non è dato di sapere per i mesi a venire, un volo diretto verso un ricco mercato orientale guadagnandone uno verso un hub che potenzialmente può trarre più passeggeri.

Sono però in arrivo, per il mese di giugno, 2 Airbus A330 con equipaggio e livrea Alitalia in leasing da Etihad.

Sempre dal 29 marzo Alitalia ha inaugurato la rotta Milano Malpensa MXP – Abu Dhabi AUH effettuata con un Boeing 777-200, mentre dal giorno appresso connette Pisa PSA – Berlino Tegel TXL e Milano Linate LIN – Copenhagen CPH.

Dal 1 maggio, data di apertura dell’Expo2015, viene inaugurato il volo diretto Milano Malpensa MXP – Shanghai PVG, mentre da giugno partirà il Roma FCO – Seoul ICN.

Altre ragioni, prettamente economiche e nello specifico il congelamento delle riserve in valuta delle compagnie aeree da parte del Venezuela (leggi qui) comporteranno la chiusura della rotta Roma FCO – Caracas CCS dal 3 aprile.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *