Aeroparque AEP: l’aeroporto in città.

AEPVolare da o sull’aeroporto di Buenos Aires per i voli domestici, Aeroparque Jorge Newbery AEP, è un vero lusso per gli occhi. Stretto tra il rio della Plata su un lato e i grattacieli del quartiere di Palermo sull’altro, su qualsiasi lato dell’aeromobile vi sediate è sempre un bel vedere. Del primo si gode la vista anche dai corridoi di accesso ai gate del primo piano, mentre i secondi si parano bianchi e numerosi oltre le grandi finestre dell’arioso salone di attesa dei gate 5-12.

L’aerostazione è spesso sovraffollata, o forse pure sottodimensionata, come ad esempio la zona di riconsegna bagagli e i nastri stessi. Aeroparque ha visto un incremento di oltre il 60% di passeggeri transitati negli ultimi 10 anni, arrivando nel 2012 alla cifra di quasi 9 milioni.

Le due principali compagnie che vi operano sono Aerolineas Argentinas AR (compagnia statale di bandiera) e LAN Argentina 4M (posseduta al 51% da capitali argentini e al 49% da LAN Airlines LA). I banchi di check-in di AR, numerosi e con code onnipresenti, sono posizionati nel settore A in posizione centrale, mentre quelli di 4M, in questi mesi presa di mira da un Governo che preferisce i monopoli alla concorrenza, sono relegati nel settore B in posizione periferica e in una parte meno moderna dell’aeroporto.

Il controllo dei passeggeri prima dell’accesso ai gate è lento e superficiale, condotto da impiegati annoiati e poco attenti.

Come si diceva i saloni di attesa sono immersi nella luce naturale e dotati di una splendida vista, e pure puliti e ben mantenuti.

La piccola aerostazione della Forza Aerea Argentina all’estremità orientale è dove viene generalmente tenuto l’aereo presidenziale Tango 01.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *